Legge di Bilancio da Piangere Pietro Paganini a Studio 24 Rain News 24. paganini non ripete

Legge di Bilancio da Piangere – Studio24 RAINews 24 – Pietro Paganini

Ho partecipato (22 Dicembre) come ospite a Studio 24 su RAINews 24. No al MES, la vergognosa Legge di Bilancio con i regali alle multinazionali del tabacco riscaldato, tra gli argomenti del mio intervento a RAINews. Studio 24 è la trasmissione di approfondimento politico ed economico di RAINews, in onda tutte le mattine tra le 10 e le 11. 

Paganini Non Ripete - e-zine Road to the Future

The weekly e-zine that analyzes economic and social facts, elaborates and shares ideas, helps anticipating the future.

Hanno preso parte a Studio 24 insieme a me anche il giornalista Francesco Specchia, Anna Maria Bernini di Forza Italia, e Michele Bordo del Partito Democratico. Insieme abbiamo avuto l’occasione di affrontare l’argomento della legge di bilancio, il MES e le trame per dimissionare l’attuale Governo. Ho avuto anche l’occasione di elogiare il mercato, l’innovazione e la ricerca nel settore farmaceutico. Il vaccino infatti, è il prodotto di investimenti, ricerca, e innovazione nel settore del farmaco. Negli ultimi mesi sono state raffinate nuove tecniche che hanno consentito di sviluppare e testare il vaccino in tempi brevissimi. 

Rivedi la puntata qui >>> sul sito di Studio24 RAINews 24 >>>

 

 

 

LEGGI LA MIA INTERVISTA AD AFFARI ITALIANI >>>

Legge di Bilancio da Piangere

I miei interventi, anche decisi, hanno contestato la Legge di Bilancio. Ecco una sintesi.
  • Dovrebbe essere il Governo del Cambiamento, invece è il Governo dei Privilegi.
  • La Legge di Bilancio è stata elaborata come tutte le altre, con regali e mance a tutti, senza un progetto.
  • Sul tabacco riscaldato, Iqos, si è ridotto in modo ridicolo e irriguardoso dei cittadini lo sconto di qui le multinazionali straniere godono.
  • Invece di eliminare un privilegio, si è voluto fare ennesimo regalo alle multinazionali del tabacco.
  • Nonostante lo scandalo dei contratti con la Casaleggio e Associati, alle aziende del tabacco riscaldato è stato sostanzialmente confermato lo sconto fiscale di cui godono.

LEGGI LO STUDIO DI COMPETERE SULL’INCOMPRENSIBILE PRIVILEGIO DEL TABACCO RISCALDATO >>>

  • Pochi nel Movimento 5 Stelle hanno provato a contrastare il potere clientelare che alcune aziende con il supporto di un gruppo di agricoltori (Coldiretti) hanno all’interno dei Ministeri e dei movimenti politici. 
  • Lo sconto ottenuto è un inizio di riduzione del privilegio, ma è poco. Incredibilmente l’On. Castelli che dovrebbe rappresentare i cittadini, ha scelto di rappresentare invece, gli interessi di una multinazionale rispetto a noi cittadini. Così alcuni suoi colleghi, che saranno ricordati per i favori a pochi invece che per aver difeso i cittadini. 
  • Il Governo ha rifiutato anche quelle proposte che miravano a ridurre sconto fiscale a favore dell’assistenza domiciliare (sanitaria). Il Governo ha privilegiato il produttore di tabacco riscaldato. 
  • La riduzione del privilegio non va confusa (come fa la Lega) con l’aumento della tassa. Questo settore del tabacco riscaldato gode di uno sconto fiscale ingiustificato. La riduzione di tale sconto è un atto di equità fiscale, la fine di un privilegio concesso ad uno contro tutti gli altri cittadini. 

RILEGGI IL PAGANINI NON RIPETE 201 SULLA LIBERTÀ >>>

Legge di Bilancio da Piangere – Studio24 RAINews 24 – Pietro Paganini

 

Puoi anche rivedere il mio intervento a RADIO RADIO SUL RECOVERY PLAN >>>

O A UNI CUSANO TV SUL MES >>>

Author

PNR