la battaglia del grana

La Battaglia del Grana: Chi di Spada Ferisce di Grana PeriscePNR80 – Pietro Paganini (image by Meryl Rowin for the NYT)

Possiamo stare tranquilli. Non è vero che il Parmigiano sarà tassato, almeno per ora. Resta la volontà dell’OMS di scoraggiare il consumo eccessivo di grassi saturi. Così come per lo zucchero, l’alcol, e fu in passato per il tabacco

Paganini Non Ripete - e-zine Road to the Future

The weekly e-zine that analyzes economic and social facts, elaborates and shares ideas, helps anticipating the future.

PERCHE’ E’ IMPORTANTE?   troppe agenzie come l’OMS o governi nazionali ci vogliono imporre la dieta e il gusto
Inseguono il fine – lodevole – di preoccuparsi della nostra salute (e dei costi ad essa legati) ma finiscono per stabilire cosa, quanto e come dovremmo mangiare. Impongono ai produttori di alimenti la quantità di nutrienti per grammo, obbligandoli a riformulare i prodotti, modificandone il gusto.
L’OMS raccomanda (i) l’etichettatura a semaforo, (ii) la riformulazione dei prodotti, e (iii) la tassazione come per alcol e tabacco. E’ comunismo alimentare. Lo abbiamo sperimentato con il tabacco e le carni rosse. Toccherà allo zucchero. 
E’ VERO   siamo un po’ sovrappeso. Sono cambiate le condizioni di vita. Il nostro benessere economico non deriva più dalla fatica fisica ma da quale intellettuale. I più giovani consumano sempre meno calorie. 
PROVOCAZIONE: PERCHE’ NON VIETARE   o quantomeno limitare i dispositivi mobili, i videogiochi, i divani o le scrivanie? Perché non obbligarci a fare movimento? 
NON E’ COSA MANGIAMO   il problema, ma come. Non ci sono cibi junk, troppo grassi o zuccherati. Dipende da quanto ne mangiamo e dal NOSTRO STILE DI VITA.
IPOTESI 1. RIFORMULARE PER MANGIARE MALE   OMS, UE, e GOVERNI vogliono limitare l’assunzione di determinati nutrienti. Le aziende alimentari sarebbero così costrette a riformulare i prodotti rinunciando alla qualità ed al gusto. Non sarebbero più stimolate a ricercare prodotti buoni per il nostro gusto. Mangeremmo cose che non ci piacciono, modificando il nostro rapporto con il cibo. 
IPOTESI 2. RIDURRE LE PORZIONI   per mangiare – forse – meno. Ma almeno il piacere della tavola è salvo.
OMS e governi dovrebbero invitarci a mangiare meno e consapevolmente e a muoverci di più, invece di demonizzare il rito del pasto, che non è solo nutrimento, è convivialità, è un momento di aggregazione, è edonismo. 
LE AZIENDE PECORA  l’OMS non è sola. Purtroppo questa tendenza egemonica e liberticida verso le scelte di noi cittadini ha coinvolto molte aziende. Per inseguire la responsabilità sociale che altro non è che una leva commerciale, esse riformulano i prodotti per – dicono – farci star meglio. Per il vero ci fanno star male, facendoci mangiare prodotti riformulati che fanno schifo. Perché non modificano le porzioni, e basta? 
Sul tema simile del Grano (non Grana) leggi Il Protezionismo Danneggia il Grano e il Made in italy
I GRASSI SATURI   sono diventati il pericolo nr. 1. nonostante la scienza sia ancora divisa. In Italia abbiamo preso di mira i grassi saturi, ma quelli prodotti da altri. Ma chi di spada ferisce…di Grana perisce. Così ci spaventiamo perche temiamo che all’estero prendano di mira i nostri prodotti che contengono grassi saturi. E che ci aspettavamo in questa fase storica di protezionismo?…
CI SERVE DAVVERO L’OMS?   e le aziende pecora che lo assecondano contribuendo a fomentare questa caccia alle streghe?   Forse sono proprio i loro i veri prodotti da mandare al rogo. 
Sul protezionismo del grano leggi anche qui
Chi di Spada Ferisce di Grana PeriscePNR80 – Pietro Paganini
Author

PNR