Populismo globale

Populismo globale RAINews24 – Pietro Paganini interviene a Studio 24 su RAINews condotto da Roberto Vicaretti, con Alan Friedman, il professor Gian Enrico Rusconi, il professor, e Anna Zafesova.

ENGLISH VERSION BELOW

Paganini Non Ripete - e-zine Road to the Future

The weekly e-zine that analyzes economic and social facts, elaborates and shares ideas, helps anticipating the future.

Il dibattito si è focalizzato sull’avanzata del populismo e dei populisti, la crisi delle opposizioni, e l’incapacità di capire i problemi e le difficoltà dei cittadini e fornire delle soluzioni adeguate. 

Paganini ha spiegato che il populismo è come la gramigna, cresce dove non c’è erba buona. Estirpare la gramigna risiede tempo e pazienza, cosa che i cittadini non sembrano disposti ad accettare. 

Sulla questione migranti, e in particolare i porti chiusi alle navi delle NGO, Paganini ha spiegato che l’avanzata di posizioni destrorse e populiste va imputato all’incapacità dei precedenti governi e delle forze politiche italiane ed europee di trattare la questione migranti nel modo corretto. L’idea mondialista e della solidarietà è insostenibile ed infatti i cittadini l’hanno rifiutata. 

Vedi anche Wake Up Democracy in PNR74 sulla crisi della democrazia

Le dichiarazioni dei governi esteri, sollecitati dai politici italiani portano solo voti ai populisti. 

Identica discussione si può avere sulla tassa piatta o flat tax che è impiegata da una parte del governo solo in chiave elettorale senza avere idea chiara di come possa essere realizzata. Contrasta ancora una volta la posizione della Lega rispetto a quella dei 5 stelle. 

Sull’ascesa del populismo vedi anche Tocca Loro in PNR73

Il parallelo con Trump e il suo stile è semplice e scontato.

Rivedi l’intera puntata qui

Come sempre Studio 24 è una dei pochi spazi dove si discute in modo costruttivo e soprattutto si pensa. 

 

ENGLISH

“Global Populism” RAINews24 – Pietro Paganini intervenes at Studio 24 on RAINews led by Roberto Vicaretti, with Alan Friedman, Professor Gian Enrico Rusconi, Professor, and Anna Zafesova.

The debate focused on the advance of populism and populists, the crisis of oppositions, and the inability to understand the problems and difficulties of citizens and provide adequate solutions.

Paganini explained that populism is like the Bermuda grass, a plant that grows where there is no good grass. The extraction of the Bermuda grass requires  time and patience, which is something that citizens are not  willing to accept.

Regarding the issue of migrants, and in particular, the ports closed to NGO ships, Paganini explained that the advance of right-handed and populist positions must be attributed to the inability of previous governments and Italian and European political forces to deal with the migrant issue in a correct way . The idea of ​​globalism and solidarity is unsustainable; in fact, the citizens have rejected it.

Look at “Wake Up Democracy” in PNR74 regarding the crisis of democracy

The declarations of foreign governments, urged by Italian politicians,  bring votes only to the populists.

It is possible to have the same discussion on the  flat tax, which is used by a part of the government only in an electoral way without having a clear idea of ​​how it can be achieved. Again, the position of the League is contrasted in comparison to the one of the 5 stars.

On the rise of populism see also Tocca Loro in PNR73

The parallel with Trump and his style is simple and expected.

Watch the entire episode here

As always, Studio 24 is one of the few programs where it is possible to discuss constructively.

Author

PNR