Il 3 febbraio 2016, presso la Camera dei Deputati, abbiamo presentato il nuovo corso della Fondazione Luigi Einaudi. Una fondazione che da tanti anni promuove la conoscenza e la diffusione del pensiero liberale. Il ‪‎liberalismo‬ rimane la strada maestra per affrontare i grandi temi politici, economici e sociali del mondo contemporaneo. La fondazione Einaudi resta un punto di riferimento culturale importantissimo per l’Italia, per questo conoscere le sue attività significa conoscere le prossime battaglie da affrontare.

La Fondazione Einaudi di Roma promuove la conoscenza e la diffusione del pensiero liberale attraverso studi, ricerche e iniziative culturali, dedicando particolare attenzione alle tematiche politiche ed economiche, tanto nei loro presupposti storici quanto nella loro incidenza sulla vita sociale.
Sin dalla sua nascita nel 1962 per iniziativa di Giovanni Malagodi, la Fondazione ha svolto una preziosa funzione di diffusione delle idee e delle opere dei principali esponenti della cultura liberale – economisti, filosofi, politici – troppo spesso ignorati anche in ambito accademico. Attraverso la concessione di borse di studio mirate a ricerche ed approfondimenti specifici, la Fondazione ha inoltre contribuito alla formazione di una classe dirigente più sensibile alle istanze di un liberalismo moderno e consapevole dei grandi processi di trasformazione che stanno cambiando il mondo.

Paganini Non Ripete - e-zine Road to the Future

The weekly e-zine that analyzes economic and social facts, elaborates and shares ideas, helps anticipating the future.

Nel corso della sua esistenza la Fondazione è stata presieduta da personalità che hanno svolto un ruolo di rilievo nel campo culturale ed in quello politico: Gaetano Martino, statista e più volte ministro nonché fisiologo di fama mondiale; Ruggero Moscati, storico tra i maggiori del Novecento; Vittorio Badini Confalonieri, ministro e insigne penalista; Franco Mattei, economista, manager, per molti anni direttore generale della Confindustria; Giancarlo Lunati, scrittore e manager, presidente del Touring Club Italiano; Valerio Zanone, uomo di cultura, deputato, senatore, più volte Ministro, segretario del PLI, recentemente scomparso; Roberto Einaudi, architetto e nipote di Luigi Einaudi; Mario Lupo, manager di lungo corso che è stato al vertice di numerose primarie società private e pubbliche.

Visitate il nostro sito (www.fondazioneluigieinaudi.it) per essere sempre aggiornati con le novità e le attività promosse dalla Fondazione.

Author

PNR